7 giorni di cammino intorno al Lago Trasimeno

Percorrenza complessiva: circa 145 km

Dislivello in salita: circa 3.330 m

Orario partenza: tutti i giorni, ore 9:00

Ore di cammino giornaliere: 5-7 soste escluse

La terza edizione del Trekking del Trasimeno si arricchisce di molte nuove proposte!

Quest’anno si trasforma in un vero e proprio viaggio emozionale, in cui diventano centrali la continuità del cammino e soprattutto la sosta serale sul posto, per dare il giusto tempo all’incontro con la gente, le aziende, le associazioni che mantengono vivo il territorio e lo sanno raccontare.

Andremo lentamente nello spazio e nel tempo, seguendo l’incanto dei tracciati che uniscono da sempre la terra e il lago: per strada incontreremo pescatori, agricoltori e la gente dei borghi, ci fermeremo a parlare e imparare, spesso gusteremo i prodotti del loro lavoro… semplici, genuini ed eccellenti! Pernotteremo in alberghi, campeggi ed agriturismi, affacciati sul lago dai colli o adagiati sulle sue placide rive.

Faremo 2 gite in barca (una a Isola Maggiore con cena, l’altra di pesca turismo con la coop. pescatori), esploreremo l’oasi La Valle con le sue peculiarità naturalistiche e visiteremo i più pittoreschi borghi storici che circondano il lago (Castiglione del Lago, Tuoro sul Trasimeno, Passignano sul Trasimeno, Monte Colognola, Monte del Lago, San Feliciano, San Savino, Mongiovino, Panicale, Paciano).

1 tappa – Passignano – Monte del Lago – Km 21,3 – Dislivello m 562

Partiamo dal centro di Passignano su un sentiero che sale fra uliveti e aree boscate fino ad aprirsi con bella vista panoramica sul lago e sul borgo di San Donato. Il nostro cammino ci conduce alla Fattoria Orsini, dove Flavio ci rifocillerà con i prodotti dell’azienda. Proseguiamo su una strada di crinale fino all’antico borgo di Monte Colognola, poi scendiamo a Monte del Lago dove ci fermiamo per la notte.

Pranzo degustazione: Az. Agr. Flavio Orsini

Pernottamento m.p.: Camping la Cerquestra

2 tappa – Monte del Lago –San Savino–Sant’Arcangelo –Km 16,34 –Dislivello m 283

Percorriamo la pista ciclabile fino all’Oasi la Valle, ricca di piante lacustri e uccelli, che visitiamo. Poi andiamo a pescare con la gente del posto sulle tradizionali barche di legno, degustiamo il freschissimo pescato, quindi raggiungiamo per pranzo il ridente borgo di San Savino con bella vista sul Lago. Nel pomeriggio scendiamo prendendo la ciclabile poi risaliamo per Monte Buono sino al bosco della Marzolana che costeggiamo per arrivare a Sant’Arcangelo.

Degustazione: cartoccio frittura di pesce – pranzo al sacco

Pernottamento m.p.: Camping Italgest

3 tappa – Sant’Arcangelo –Montali -Mongiovino –Panicale –Paciano – Km 23,34, Dislivello m 844

Ripartiamo da Sant’Arcangelo percorrendo un sentiero nel bosco della Coop La Marzolana e poi stradine bianche fino a Montali, Mongiovino e Panicale.

Lungo la via incontriamo un’antica calcinaia e casali mezzadrili abbandonati. Continuiamo su strade di crinale e uliveti particolarmente suggestivi. Sostiamo a visitare il bellissimo borgo di Panicale, prendiamo viveri per un pranzo al sacco poi continuiamo a salire alla volta del Monte Petravella. Da qui in dolce discesa per boschi di querce e castagni giungiamo a Paciano, altro antico borgo che visitiamo, poi al vicino abitato di Varacca dove passeremo la notte.

Pranzo al sacco

Pernottamento: Vacanze Ideali

Cena: Ristorante Il Casale

4 tappa – Paciano – Villastrada – Vaiano – Poggio S. Maria – Porto km 24,5 Dislivello m 565

Da Paciano prendiamo una bella e panoramica strada bianca sino alla località San Donato; andiamo fra boschi e vigneti seguendo per un tratto il corso del torrente Tresa, poi saliamo sulle alture che svelano le vicine terre Toscane. Serpeggiando su ampie strade bianche raggiungiamo Villastrada poi continuiamo in direzione del grazioso borghetto di Vaiano. Ci fermiamo a visitare l’Azienda Bittarelli, dove Patrizia ci delizierà con assaggi dei suoi prodotti. Proseguiamo il cammino, una quercia secolare saluta il nostro andare e già il lago di Chiusi scintilla al sole sotto di noi. Saliamo a Poggio S. Maria, il punto più alto del comune di Castiglione del Lago, e infine giungiamo a Porto.

Pranzo degustazione: Patrizia Bittarelli

Pernottamento m.p.: Agriturismo I Melagrani

5 tappa –Porto – Castiglione del Lago – Borghetto – Km 26,2 Dislivello m 175

Lasciamo Porto e iniziamo il percorso che si snoda fra campi, coltivi e zone boscate in direzione di Castiglione del Lago. Superiamo il borgo di Frattavecchia e proseguiamo fino alla sponda del lago. Arriviamo a Castiglione e visitiamo il bel centro storico e la Rocca, acquistando qualcosa per pranzo. Usciti dal paese prendiamo un sentiero che costeggia il lago fino alla zona dell’ex aeroporto, in cui si tiene la manifestazione di volo aquiloni “Coloriamo i Cieli”. Proseguiamo sulla pista ciclabile fino a Borghetto.

Pranzo al sacco

Pernottamento m.p.: Camping Badiaccia

6 tappa – Borghetto – Punta Bella – Monte Galandro – Tuoro – Km 17,5 – Dislivello m 478

Da Borghetto iniziamo il cammino fra campi e uliveti in direzione di Punta Bella, poi su un sentiero in dolce pendio saliamo al Castello di Monte Galandro. Visitiamo l’Azienda Montemelino, accolti dai proprietari con uno spuntino e degustazione dei loro vini e olio. Proseguiamo fino a un panoramico sentiero di crinale che serpeggia sui colli fra la Val di Chiana e il bacino del Trasimeno. Giunti al parco comunale di Monte Castelluccio iniziamo la discesa verso il bel borgo di Tuoro che visitiamo. Questa sera andremo a cena all’Isola Maggiore, con il tempo per visitare il borgo dei pescatori e goderci il tramonto.

Pranzo degustazione Az. Montemelino

Taxi boat per Isola Maggiore + cena Ristorante Da Sauro

Pernottamento Camping Punta Navaccia

7 tappa – Tuoro – Castellonchio – Vernazzano – Pischiello – Passignano sul Trasimeno – Km 15,4 – Dislivello m 425

Da Tuoro costeggiamo il lago per poi iniziare la salita verso Castellonchio e la Torre Torta di Vernazzano. Attraversiamo boschi e uliveti su un bel sentiero panoramico, poi scendiamo a Torale e a Villa Pischiello. Ci fermiamo per pranzo in un posto panoramico, poi proseguiamo il cammino fermandoci a visitare il centro di educazione ambientale/spirituale Panta Rei. Scendiamo infine a Passignano, tappa finale del nostro tour.

Pranzo al sacco

Visita CEA Panta Rei

PERNOTTAMENTO PRE E POST TOUR:

Chi ha necessità di arrivare il 21 Aprile o ripartire il 29 Aprile e vuole alloggiare a passignano, può usufruire della combinazione di m.p. Presso l’Hotel la vela.

Trasimeno Trekking è un percorso escursionistico lungo 150 Km con circa 4000 m di dislivello che corre sui crinali e le campagne intorno al lago Trasimeno da fare in sette tappe.

Risultato di anni di sopralluoghi e verifiche, è stato pensato e progettato per far vivere ogni angolo del territorio grazie a camminate non troppo impegnative che conduco gli escursionisti a conoscere i diversi angoli di questo generoso territorio.

Il Trasimeno Trekking è un percorso molto vario, dove si alternano sentieri, mulattiere e strade bianche, attraversa campi coltivati uliveti e vigne, si arrampica sui crinali della zona a nord del lago, incontra i borghi e piccoli paesi rivieraschi; un’alternanza di paesaggi che rendono questo cammino molto interessante e suggestivo, ricco di storia, tradizioni e racconti di vita.

Con la tranquillità e la lentezza, caratteristica unica del camminare, si attraversano borghi antichi e luoghi appartati alla scoperta di sapori e profumi che una terra ricca può offrire a chi ha tempo e desiderio di assaporare.

Trasimeno-Trekking-in-arrivo-ad-un-borgoTrasimeno Trekking-in cammino verso un borgo medievale

Camminare per incontrare, per conoscere, per vivere la meravigliosa autenticità di realtà agricole che con attenzione e cura producono prodotti di valore, godendo di un paesaggio naturale rilassante ed unico.

Giornate passate tra boschi e cantine alla ricerca di un contatto vero con l’ambiente, noi stessi e gli altri.

Le infinite possibilità di escursione che il territorio del lago Trasimeno offre, ha messo a dura prova la nostra capacità di scelta!

Alla fine abbiamo pensato di costruire un percorso ad anello di 7 tappe, sette giorni di completa immersione nell’atmosfera umbra, tra i campi colorati i profumi e i magnifici tramonti sul lago Trasimeno.

Le soste sono previste sempre in strutture ricettive con ottimo rapporto qualità prezzo, capaci di soddisfare anche i camminatori più esigenti.

Sappiamo quanto sia appagante, alla fine di una bella escursione, un’accoglienza calda e familiare per rilassarsi e godere delle ricchezze materiali ed immateriali dei luoghi che stiamo attraversando.

Trasimeno-Trekking-camminando-tra-gli-oliviTrasimenoTrekking-camminando tra gli olivi

Tutto il cammino si svolge su facili sentieri o mulattiere senza difficoltà tecniche. Sono comunque necessarie scarpe adatte al trekking, abbigliamento consono alla stagione, uno zaino, borraccia per la scorta d’acqua.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Gli ultimi articoli

Cortona 70’s. Bischeri A Mano Armata. Il Manufatto

Cortona 70’s.

Questo il titolo provvisorio di un mediometraggio nato da una idea di Andrea Caneschi che ha sviluppato un progetto cinematografico stimolato dalla Sua passione per

Leggi Tutto »
Capodanno a Cortona al Relais Parco Fiorito con l'Agrichef Claudia

Capodanno a Cortona

Chi mangia bene a Capodanno… Non c’è niente di meglio che concludere l’anno con un cenone di qualità, preparato con amore ed esperienza dalla nostra

Leggi Tutto »
Natale con i tuoi … al Relais Parco Fiorito con l'Agrichef Claudia Russo

Natale con i tuoi

Natale con i tuoi … Usanza vuole che il Natale si trascorra con i propri cari; l’interpretazione del pranzo natalizio dell’agrichef Claudia unisce i sapori

Leggi Tutto »