Lo sapevi che la festa degli innamorati ha origini umbre?

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

La festività prende nome dal santo e vescovo Valentino da Terni, portatore di un messaggio d’amore cristiano, morto martire proprio il 14 febbraio (II-III secolo d.C.). Numerose sono le leggende che ruotano intorno al santo e che legano la festività cristiana alla celebrazione dell’amore romantico.

Una delle leggende narra che il santo avrebbe donato a una fanciulla povera la somma di denaro necessaria come dote per il suo sposalizio. Il generoso dono, frutto d’amore e finalizzato all’amore, avrebbe dunque creato la tradizione di considerare il santo vescovo Valentino come il protettore degli innamorati.

Altre storie narrano che San Valentino fosse solito donare ai giovani suoi visitatori un fiore del suo giardino. Tra due di questi giovani nacque un amore che portò ad un unione tanto felice che molte altre coppie seguirono il loro esempio.

Infine, la storia più romantica e drammatica è quella del matrimonio fra il legionario romano Sabino e la giovane cristiana Serapia. La cerimonia venne celebrata in fretta perché la giovane era malata e i due sposi morirono, insieme, proprio mentre Valentino li benediceva. A chiudere il cerchio della tragedia sarebbe poi intervenuto il martirio del santo stesso.

A San Valentino

scegli il gusto dei nostri piatti!

Come ogni anno l’Agri-Ristorante L’Orto di Claudia propone, all’interno del suo menù alla carta, una selezione di piatti pensati a regola d’arte per festeggiare al meglio la festa più romantica dell’anno…

Il MENU’ DELLA CENA GOURMET